Menu

Ritenta sarai più fortunato!

novembre 14, 2017 - il Blog
Ritenta sarai più fortunato!


Questa volta è successa una cosa strana: ho preparato una birra specificatamente per partecipare ad un concorso per homebrewers che si terrà a Bologna il mese prossimo.

Il concorso prevede tre tappe, e ogni tappa è uno o due stili predefiniti senza limiti di variazioni sul tema prendendo ovviamente il BJCP come riferimento. La prima tappa è riservata esclusivamente alle stout e porter in tutte le loro declinazioni… e quale occasione migliore per (ri)mettere in cantiere la TURBO Briù?

Facendo tutti gli scongiuri del caso, per evitare pregresse sfighe, mi sono messo all’opera nella speranza di riuscire a portare a casa il risultato: principalmente una birra pulita, in seconda battuta una birra da presentare al concorso in questione. Ho già detto diverse volte che partecipare ai concorsi per homebrewer è sempre stato qualcosa che non mi ha interessato più di tanto: lo trovo un esercizio alquanto solipsistico. D’altro canto, questa volta, ho provato a cambiare prospettiva e guardare all’evento con un punto di vista differente. Innanzitutto mi potrà capitare di avere un confronto e un parere con gente del settore e dell’ambiente che sicuramente ne sa più di me, e in definitiva è un momento per avere un confronto con gente, altra gente come me appassionata della materia, perché alla fine, homebrewing è  fare gruppo.

Per l’occasione, ho modificato leggermente la ricetta per renderla, in qualche modo, più ruffiana. A fronte di un grist pressocché invariato, ho variato la luppolatura rendendola più mordiba e in sordina, lasciando ampio spazio alla bevibilità e alle note al naso, ricercando il tostato e un retrogusto agrumato che ricordi l’arancia. Ho infine cambiato lievito, chiamando in gioco l’US-05, che rispetto all’S-04 riesce ad essere più pulito, sopratutto con l’andare avanti nel tempo. L’obiettivo che mi sono posto è, col boccale tra le mani, quello di avere la sensazione di annusare la cioccolata all’arancia. Speriamo di esserci almeno avvicinati. La cosa che però mi piace poco di questo concorso, ma mi rendo conto che è più un problema mio, è che la seconda tappa è dedicata alle saison e alle blanche, due stili che francamente non amo quasi per niente. Ma ho già abbozzato una specie di ricetta per una saison; adesso devo solo vedere quante volte cambierò idea prima di decidermi.

Com’è andata la cotta.
La cotta, fortunatamente, non ha avuto intoppi di nessun tipo. La pentola Bulldog Brewer si è comportata correttamenta, come al solito, e ho tenuto in conto anche la possibilità di avere un efficenza più bassa per via dell’utilizzo, nei grani, di una parte di segale tostata. Sono riuscito, comunque a restare nei parametri che mi ero prefissato in ricetta. Per la prima volta ho usato anche una piccola dose di irish moss per cercare una limpidezza maggiore, che di solito ste cose non mi sono mai particolarmente interessate, ma ai concorsi possono fare la differenza.
Ecco un po’ di dati recuperati da brewonline.net

Stile : Irish Extra Stout (categoria 15c del BJCP)
OG : 1055
ABV : 5.5 %
Plato : 13.6
IBU : 49.7
BU/GU : 0.9

Cosa è andato storto in questa cotta
Come accennavo prima, la segale mi ha fatto il suo brutto giochetto di abbassare l’efficienza dello sparge. Probabilmente ne devo tenere conto le prossime volte nel calcolare correttamente l’efficienza della cotta. In questo caso, credo di essermi assestato poco sopra il 60%, mentre di solito sto poco sopra il 70%. Addirittura sto valutando di tenere la TURBO Briù come una cotta col metodo BIAB, visto che con questo metodo i problemi appena descritti non li ho mai avuti. Ma non so se ne vale la pena fare il downgrade solo per una cotta.
Ultima nota: recentemente, mi è capitato di leggere di altri homebrewer che inoculando l’US-05 hanno avuto dei lag time anche di 24 ore prima che la fermentazione partisse a pieno regime. Forse mi sarò fatto influenzare, ma mi pare di aver notato, rispetto alle altre volte, un ritardo nel blublublu caratteristico che tanto ci piace a noi homebrewer.

Conto comunque di imbottigliare il più presto possibile per assicurarmi una decente carbonazione in vista del concorso. Auguratemi in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *