Menu

Big pot, big bag, big pipe & big beer

21 Mar 2018 - il Blog
Big pot, big bag, big pipe & big beer

Questo post sta per entrare nella storia per avere il nome più brutto di sempre.

La sera di San Patrizio, ovvero lo scorso sabato 17 marzo, invece di sbronzarmi di birra scura e insultare chi non indossa qualcosa di verde, ho preferito alimentare ulteriormente la mia anima misantropa e mi sono rinchiuso in officina e mettere alla luce un imperial stout, seconda grande birra di quest’anno e novità dell’officina Briù.

Com’è andata la cotta?
E’ andato più o meno tutto bene e non c’è molto in più da dire: un efficienza più bassa del previsto e 10 litri di mosto a OG 1090 in fermentazione a 19 gradi costanti. Mi rendo conto di non essere molto entusiasta per quanto riguarda questa cotta, e non voglio apparire cinico se dico che alla fine mi va bene così.
Credo che sia normale, dopo un po’ che si fa birra in casa, di raggiungere una sorta di stallo emozionale nel preparare un mosto e metterlo a fermentare, anche se questo rimane sempre il momento più intenso di tutto il processo che va dalla materia prima al boccale.

Ecco un breve riepilogo della cotta con i dati recuperati da brewonline.net:

OG preboil: 1055
Min bollitura: 90
Litri in fermentatore : 10
OG : 1090
Efficienza : 60 %
ABV : 8.9 %

 

when BIAB meets BIAP. una nuova sacca filtrante.

In effetti una vera novità c’è: come si vede dalla foto ho utilizzato una nuova sacca creata appositamente per la mia pentola BIAP Bulldog Brewer per tutta la durata della cotta, dall”ammostamento al travaso in fermentatore, che merita un post a parte.

Articoli relativi